Australia, dopo gli incendi la pioggia: previsti disagi

16 gen 2020

Una piaga infinita ed incalcolabile che giorno dopo giorno si trasforma ed inesorabile distrugge l'ecosistema e non solo di un Paese. L’Australia continua a fare i conti con gli incendi delle scorse settimane, ma soprattutto con gli effetti causati dalle fiamme. Non solo persone scomparse, natura distrutta, inquinamento e fumo, ora il Paese potrebbe dover affrontare anche possibili inondazioni. Sì, perché dopo il fuoco che ha coperto gran parte del continente australiano, il fumo, che ha portato inquinamento e aria malsana anche sugli Australian Open, sono arrivate anche le piogge che però, dopo un iniziale sollievo in alcune aree, già fortemente provate, potrebbero causare ulteriori danni. Secondo gli esperti, i temporali intensi potrebbero provocare inondazioni improvvise e i fulmini nuovi incendi. Una piaga che tende quindi a non placarsi nonostante i primi timidi segnali di miglioramento, destinati però ad essere soltanto temporanei. Nei prossimi giorni sono previste altre piogge, ma senza soluzione di continuità. Secondo le previsioni, un'altra ondata di calore colpirà l'Australia nelle prossime settimane, l'allerta incendi ed inquinamento è già attivata, resta però la speranza che qualcosa possa cambiare.

pubblicità