Australia, molestie sessuali in parlamento

30 nov 2021

Un lavoratore su tre all'interno del Parlamento Australiano è stato molestato sessualmente. A denunciarlo è stato un rapporto voluto dal Governo che ha svelato come chi attualmente presta servizio in Parlamento abbia subito qualche forma di molestia sessuale mentre lavorava nella istituzione e tra queste il 63% delle donne parlamentari contro il 24 dei colleghi uomini. Il 51% di tutte le persone attualmente impiegate nei luoghi di lavoro parlamentare del Commonwealth ha subito almeno un episodio di bullismo, molestie o aggressioni sessuali effettive o tentate. Con queste parole la Commissaria per la discriminazione sessuale australiana ha presentato i risultati di un rapporto affidato alla Commissione dei Diritti Umani sulle Molestie nel Mondo della Politica. La ricerca è stata commissionata dopo che un ex dipendente dello staff politico del Governo Brittany Higgins denunciò di essere stata violentata da un collega nell'ufficio dell'allora vice Ministro della Difesa. Una storia la sua che aveva fatto molto clamore all'interno delle istituzioni, innescando un'ondata di denunce per abusi di diverso genere. Il rapporto che ha preso in considerazione la testimonianza di 1.723 persone e di 33 diverse organizzazioni ha rilevato che nella stragrande maggioranza dei casi le vittime degli abusi sono donne. Il Premier Scott Morrison, precedentemente accusato di essere insensibile rispetto a questi temi, ha definito spaventosi i risultati del sondaggio, aggiungendo, vorrei dire che sono sorpreso ma purtroppo non è così.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast