Bannon immaginava l'Italia come suo laboratorio politico

21 ago 2020

Disse che era in Italia per imparare e osservare le elezioni italiane. Era il 2018 e Steve Bannon arrivò a Roma pochi giorni prima delle politiche. "Passerò molto tempo in Europa, qui c'è l'avanguardia del populismo" disse in alcune interviste. Bennon stava lavorando e cercando finanziatori, raccontò lui stesso, per costruire una sorta di internazionale populista, "una rete dal basso", disse, "un esercito per diffondere le idee del nazionalismo economico, innanzitutto in America, ma anche a livello internazionale". In quel marzo del 2018 applaudiva ai 5 Stelle, a Salvini e alla Meloni, ma anche a Berlusconi e sperava in una coalizione fra tutti populisti per trafiggere il cuore di Bruxelles. Nelle settimane successive alla nascita del Governo giallo verde, Steve Bannon era un fiume in piena. "Roma ormai è il centro della politica mondiale", diceva, "quello che sta accadendo qui è straordinario". In quel periodo l'unica amarezza dalla politica romana, per Bennon, venne dal mancato coinvolgimento di fratelli d'Italia nel Governo Lega Movimento 5 Stelle. A settembre 2018 la festa di Fratelli d'Italia gli riservò un'accoglienza da rock star, sotto un tendone, intitolato Carlo Magno. Il palcoscenico italiano gli servì per il lancio di The Movement, la creatura politica: una coalizione transnazionale di sovranisti. L'Italia sarebbe stata dunque il suo laboratorio politico e qui aveva progettato la sua scuola internazionale dei sovranisti, la Certosa di Trisulti nel comune di Collepardo a Frosinone. Qui doveva nascere la sua accademia del nazionalismo, ma il progetto non è mai decollato. Il centrodestra italiano non ha commentato l'arresto di Bannon, lo fanno invece da sinistra italiana Nicola Fratoianni, che scrive su Twitter: l'ideologo dei pregiudizi e delle peggiori idee di Trump, l'amico di Salvini e Meloni, oggi arrestato per aver frodato centinaia di migliaia di risparmiatori, mentre la sottosegretario allo sviluppo economico Alessia Morani, postando le foto di Bennon con Salvini e Meloni, scrive: si tratta di fondi per oltre 25 milioni di dollari, parte del denaro per finanziare il proprio stile di vita, amicizie italiane.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast