Beirut, Guerini: nostro soldato ferito è in Italia, sta bene

05 ago 2020

La difesa è pronta dentro l'attività di aiuti che realizzerà la Protezione civile, Vigili del fuoco, a fare la propria parte a favore della popolazione libanese colpita dall'esplosione sia con i nostri 1100 militari già presenti sul territorio all'interno del dispositivo di UNIFIL, sia partecipando con l'invio di nostro materiale, di nostri assetti. In questo momento gli assetti Nbc per il controllo dell'inquinamento dentro la città di Beirut che mettiamo a disposizione della popolazione. Voglio esprimere la vicinanza ai nostri militari che operano in Libano. Voglio rassicurare sulle condizioni di salute di tutti. Saluto il rientro del nostro militare che è stato ferito a causa dell'esplosione. Le sue condizioni sono assolutamente tranquille, però a lui e ai suoi famigliare la nostra vicinanza e il nostro affetto.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.