Berlino, protesta Extinction Rebellion su degrado ambiente

08 ott 2019

Dalle quattro del mattino in avanti fino a quando il governo non cambierà idea. Berlino si è tinta di verde grazia manifestanti di Extinction Rebellion. 5.000 secondo gli organizzatori, che divisi in piccoli gruppi hanno messo in atto blocchi stradali pacifici in tutta la città. Tutto è partito dal Climate Camp, base operativa che vedrà sette giorni di occupazione del prato di fronte al Bundestag. Al primo blocco stradale alla statua della Vittoria ha partecipato anche Carola Rackete, tenendo un discorso su immigrazione e cambiamento climatico. I manifestanti si battono per avere una società libera dalla CO2 entro il 2025 altrimenti, avvertono, l'umanità andrà incontro ad un'estinzione di massa. Irrigidire le misure contro le aziende più inquinanti, uscire dal carbone prima del 2038 ma anche una politica verde contro i mezzi privati a favore di quelli pubblici. Nei sette giorni di proteste, gli attivisti, proveranno a far cambiare idea al Governo sul clima Packet, varato soltanto due settimane fa, ma per il momento quello che hanno ricevuto in cambio è stato solo uno sgombero da parte della polizia, con diversi fermi.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.