Come Israele ha vaccinato milioni di cittadini in pochi mesi

18 feb 2021

Israele ha già vaccinato con una dose il 45,3% della popolazione, con due il 30,2%- La sua capillare e rapida campagna vaccinale globalmente presa ad esempio come modello, ad agevolare l'operazione sanitaria c'è la geografia di una nazione con una superficie di appena circa 20000 chilometri quadrati, poco meno della Lombardia. Il porto di Elat sul Mar rosso a sud, dista dal villaggio di Metul, sul confine settentrionale con il Libano, meno di 6 ore di auto. La chiave principale, però, del successo della campagna vaccinale è stato il vasto e digitalizzato sistema sanitario pubblico nazionale organizzato in 4 diverse mutue. Ogni cittadino ha un numero digitale che lo identifica, i suoi dati sono a disposizione delle 4 casse di assistenza che a dicembre hanno velocemente creato centri vaccinali sul territorio e contattato principalmente via SMS i propri assistiti. Israele ha siglato un accordo con Pfizer Biontech per l'accesso rapido al vaccino in cambio dei dati sugli effetti del farmaco sulla popolazione. Le fiale arrivano dal Belgio all'aeroporto ben Gurion di Tel Aviv e sono trasportati in una vicina struttura della farmaceutica locale Teva, che gestisce per il Governo lo stoccaggio del siero in frigoriferi a meno 70 grava e la distribuzione. I primi a essere vaccinati sono stati gli operatori sanitari, gli anziani. Sono stati utilizzati come centri vaccinali parcheggi, stadi, arene di basket, teatri, cinema chiusi a causa della pandemia. Perfino l'iconica piazza Rabin a Tel Aviv. Soldati riservisti dell'esercito sono vaccinati in una campagna parallela a quella del servizio sanitario nazionale dai dottori militari. Settecento paramedici dell'esercito sono coinvolti nella campagna di vaccinazioni civili. In Israele si è arrivati con rapidità ad immunizzare il 45% della popolazione. La campagna per ora ha subito un rallentamento e la sfida è quella di raggiungere l'obiettivo dichiarato dal premier Benjamin Netanyahu di vaccinare l'80% della popolazione entro fine maggio.

pubblicità
pubblicità