Conferenza Berlino: obiettivo stabilizzare la Libia. VIDEO

23 giu 2021

Via truppe e mercenari stranieri per arrivare alle elezioni che si dovrebbero tenere il 24 dicembre. È questa la linea emersa dalla Seconda Conferenza sulla Libia, che si è tenuta a Berlino. Lo scopo era quello di guardare al futuro, anche se molto c'è da fare, ma siamo in un nuovo processo, dove non solo si parla di Libia, ma con la Libia. Con queste parole, il Ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, si è augurato un nuovo percorso, per la pacificazione del Paese, dove la Germania parlerà con la Libia, da pari a pari. Lo scopo, rimane quello di stabilizzare il Paese e fare dei passi avanti, rispetto al primo incontro tenutosi a gennaio 2020. La Conferenza, oltre al Governo libico, ha visto per la prima volta, la partecipazione di un rappresentante della nuova Amministrazione americana guidata dal Presidente Joe Biden: il Segretario di Stato, Antony Blinken. Con un cessate il fuoco che va avanti da ottobre 2020, i partecipanti hanno ribadito l'esigenza di mantenere la pace nel Paese, anche attraverso l'embargo sulle armi, in modo da arrivare alle elezioni e permettere al popolo libico, di scegliere il proprio futuro, in totale libertà. Su questo, hanno insistito molto sia la Ministra degli Esteri libica, Najla Al Mangoush, che ha ricordato, come alcuni comportamenti a livello nazionale ed internazionale, minino la stabilità dell'area, facendo riferimento alle forze straniere nel Paese, sia il rappresentante dell'UE, Josep Borrell e infine, la Cancelliera Angela Merkel, a margine dell'incontro con il Segretario di Stato americano, Blinken. La Libia, deve decidere da sola per il suo futuro.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast