Cop26, Papa: Tempo sta finendo, affronteremo Giudizio di Dio

11 nov 2021

Una lettera ai cattolici di Scozia per parlare di clima e ambiente, una lettera per incidere sulla Cop26 che si sta chiudendo. Un testo breve ma forte, nel quale Papa Francesco non si limita a segnalare, come hanno fatto in tanti, la drammaticità della situazione ma lui, capo in Terra della Chiesa Cattolica e vicario di Cristo, annuncia il severo giudizio di Dio sui potenti del mondo, se si continua violentare la terra comune. "Questa è una delle grandi questioni morali del nostro tempo", scrive Bergoglio, chiedendo preghiere per l'esito fruttuoso dell'incontro di Glasgow. "Occorre conservare la creazione fatta da Dio, a noi la Terra è stata data come un giardino da coltivare e una casa comune per la famiglia umana". E il Papa implora saggezza per chi guida la comunità internazionale. "Servono decisioni concrete ispirate alla responsabilità verso le generazioni presenti e quelle future". E poi quella frase che ricorda le minacce degli antichi profeti. "Il tempo sta per scadere, questa occasione non dev'essere sprecata" ammonisce, "altrimenti dovremmo affrontare il giudizio di Dio, per la nostra incapacità di essere amministratori fedeli del mondo, che egli ha affidato alle nostre cure".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast