Coronavirus, 362 vittime ma ms avverte: no a fake news

03 feb 2020

La Cina fermerà la diffusione dell'epidemia del coronavirus e punterà sulla prevenzione e sul controllo. Sono queste le rassicurazioni del Presidente cinese Xi Jinping, espresse nella riunione del comitato permanente del Politburo, riunitasi per discutere le risposte da dare all'emergenza e per studiare i prossimi passi. Lo ha riferito la TV pubblica, la provincia di l'Hubei, e soprattutto, uscirà di Wuhan sono la nostra priorità. Oltre alle rassicurazioni parte dalla Cina però anche un forte appello per l'urgente bisogno di attrezzature mediche protettive contro il coronavirus, come mascherine, tute e occhiali. Intanto Pechino ha innescato anche una forte polemica con alcuni Paesi, in primis gli Usa, accusati di diffondere il panico senza aiutare il Paese asiatico. Gli Stati Uniti, sottolinea la Cina, includendo anche il bando imposto all'ingresso dei viaggiatori cinesi, non hanno provveduto ad alcuna assistenza sostanziale ma hanno creato panico ininterrottamente. Intanto Hong Kong ha chiuso tutti i valichi di frontiera con la Cina continentale, rimane aperto però l'aeroporto internazionale. Mentre il bilancio dei morti supera i 349 della SARS e i contagi oltrepassano i 17 mila, l'Oms mette in guardia da un altro tipo di epidemia, attenzione alle bufale, potenziare l'informazione istituzionale. Questa la raccomandazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. L'epidemia del coronavirus è stata accompagnata da una massiccia infodemia, una sovrabbondanza di informazioni, sottolinea l'OMS, alcuni accurate e altre no e che rendono difficile per le persone trovare fonti affidabili. Da qui l'esigenza di stilare un vero protocollo anti fake news per evitare la psicosi. Corrono ai ripari gli stessi colossi del web, nel frattempo a Wuhan, la città epicentro del contagio dell'Hubei, dove ora campeggio un ospedale nuovo di zecca, costruito in soli 9 giorni e capace di accogliere 1000 pazienti, le autorità hanno annunciato che effettueranno sistematicamente operazioni di disinfezione in tutta la città per ridurre al minimo la diffusione del virus.

pubblicità