Coronavirus, è emergenza mondiale

02 apr 2020

I numeri che ogni giorno vengono diramati non sono confortanti. La battaglia per sconfiggere il coronavirus è ancora lunga e intanto i paesi di tutto il mondo soffrono e sono allo stremo. Nei prossimi giorni, raggiungeremo un milione di casi confermati di coronavirus e 50.000 decessi ha dichiarato il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Le città sono deserte, silenziose, i negozi chiusi. Negli Stati Uniti, le vittime sono oltre 4.000 di cui quasi la metà a New York, epicentro del virus. Il governatore Andrew Cuomo ha chiuso i parchi giochi per bambini, perché troppe persone non rispettano le regole e non mantengono le distanze di sicurezza: Nella zona di Hartford, nel Connecticut, un neonato di sei settimane è morto a causa del coronavirus e mentre sono oltre 20.000 i casi accertati di contagio in America Latina, l’ emergenza si registra ovunque. La Spagna piange i suoi morti ha superato la soglia dei 100.000 casi di contagi, registrando anche un nuovo triste record oltre 800 sono stati i decessi in un solo giorno. È allarme intanto anche per le strutture sanitarie che sono al collasso. A Parigi la situazione è drammatica. Negli ospedali sono terminati i posti disponibili in rianimazione e i morti in Francia hanno superato quota 4.000. In Germania il Governo ha deciso di prolungare le misure di contenimento, almeno fino al 19 aprile. E se a Wuhan in Cina si sta tentando di ritornare lentamente alla normalità, lo spettro di un possibile ritorno di contagi aleggia in un'area della provincia dell' Henan, confinante con Lo Hubei, epicentro della pandemia. La zona è stata sottoposta a isolamento con i suoi circa 600.000 residenti, dopo che sono stati registrati nuovi casi di infezione.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast