Coronavirus, la Banca Mondiale stanzia 12 mld di dollari

04 mar 2020

12 miliardi di dollari per far fronte all'emergenza Coronavirus. L'annuncio è della Banca Mondiale, le risorse saranno a disposizione dei Paesi in via di sviluppo. L'obiettivo è offrire un'azione rapida ed efficace ai Paesi che ne hanno bisogno. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato intanto che sono in fase di sviluppo più di 20 vaccini, ma i timori più grandi al momento riguardano la mancanza di dispositivi medici come guanti, maschere mediche, respiratori, occhiali protettivi, visiere, abiti e grembiuli. In Cina dove nelle ultime ore ci sono stati 38 decessi i nuovi casi hanno raggiunto il livello più basso delle ultime sei settimane. Sette cinesi di ritorno dall'Italia sono finiti in quarantena; lavoravano in un ristorante in Provincia di Bergamo. L'isolamento è obbligatorio per i viaggiatori che arrivano a Pechino dall'Italia, dall'Iran, dal Giappone e dalla Corea del Sud, lo Stato più colpito dopo la Cina con oltre 5.300 casi e almeno una trentina di morti. A Seul i militari con equipaggiamento anti contagio hanno disinfettato i sobborghi della città. Dall'India arriva una brutta notizia per il nostro Paese: a New Delhi 21 turisti italiani in quarantena in un centro sanitario sono risultati positivi al test. Intanto per evitare il contagio nelle carceri le autorità iraniane hanno stabilito il trasferimento di 54.000 detenuti agli arresti domiciliari. Negli Stati Uniti si contano oltre 100 contagiati in poche ore e almeno nove morti. Dalla Spagna arriva la conferma ufficiale del primo decesso. Nuovi casi si segnalano anche in Francia e in Germania.

pubblicità
pubblicità