Coronavirus, la vita a bordo della Diamond Princess

11 feb 2020

Diario di bordo di una passeggera della nave Diamond Princess. Lei si chiama Aun Na Tan è australiana ed è in viaggio con la sua famiglia. Scrive ogni giorno su Facebook, i suoi pensieri, raccontano le lunghe giornate in attesa di sapere quando finirà l'odissea per tutti loro. Fotografie, messaggi, attività all'interno sella propria cabina. “Ecco come ci si organizza, questo è il pranzo di oggi” - spiega Aun - “senza lattosio per me e adatto alle allergie che ha mia figlia. L'equipaggio è formidabile” - spiega – “ci accontenta in tutto”. Sulla nave da crociera ci sono circa 3700 passeggeri che potranno scendere soltanto dopo la fine del periodo di incubazione del coronavirus, di circa due settimane. Ognuno di loro deve rispettare severe regole: si può uscire per un'ora e mezza sul ponte solo una volta ogni due giorni e ogni 4 ore bisogna misurare la febbre. A bordo anche 35 italiani di cui 25 membri dell'equipaggio, incluso il Comandante Gennaro Arma. Una passeggera italiana di Pozzallo, sta raccontando in queste ore la sua vita in quarantena, il Console italiano a Tokyo, ha contattato tutti i nostri connazionali per assicurarsi sulle loro condizioni di salute, stanno tutti bene. Sperano solo di tornare presto a casa.

pubblicità