Coronavirus, Macron: siamo in guerra

17 mar 2020

Ognuno di noi, ad ogni costo, deve cercare di limitare i contatti con le persone che è abituato a vedere ogni giorno. Gli scienziati lo dicono chiaramente, è la priorità assoluta. Per questo motivo, dopo aver consultato e ascoltato gli esperti, e seguendo la mia coscienza, ho deciso di rafforzare ulteriormente le misure per ridurre gli spostamenti e i contatti allo stretto necessario. Da domani, martedì, e per almeno 15 giorni, i nostri spostamenti saranno ridono in maniera drastica. Significa che gli assembramenti all'aperto, le riunioni familiari o con gli amici, non saranno più permessi. Incontrare gli amici nei parchi o per strada, non sarà più possibile. Noi, siamo in guerra.

pubblicità