Coronavirus, nuovi contagi ma anche aumento delle guarigioni

17 feb 2020

Nonostante le sempre più drastiche misure di prevenzione adottate dal Governo cinese, il coronavirus continua a mietere vittime e a diffondersi. Gli ultimi dati disponibili parlano di oltre 70 mila contagi, per la maggior parte in Cina, 1770 vittime e oltre 10 mila pazienti in condizioni critiche, ma anche le guarigioni sono in aumento, circa 11 mila, il che conferma che il nuovo virus è decisamente meno letale dei suoi cugini più recenti come quello della SARS. Le autorità sono tuttavia seriamente preoccupate, continuano ad applicare drastiche misure di prevenzione, riservando trattamenti anche molto violenti nei confronti di chi non le rispetta, come confermano molti filmati pubblicati sui social. Nel frattempo aumentano le cancellazioni di eventi ufficiali. Stamane il Governo cinese ha annunciato il rinvio della riunione dell'Assemblea del popolo, l'evento politico più importante dell'anno, mentre Tokyo ha annunciato la cancellazione della sua popolarissima maratona, prevista il 1° marzo. E sono sempre più ricorrenti, anche se ufficialmente smentite, le voci circa la possibilità di cancellare o quantomeno rimandare le Olimpiadi. È proprio il Giappone, infatti, il paese dove il virus, dopo la Cina, si sta diffondendo di più. Sono oramai oltre 400 i contagiati, la maggior parte dei quali a bordo della nave bloccata da oltre due settimane a Yokohama. Stanotte è terminata l'evacuazione dei cittadini USA organizzato dal Governo americano, 44 dei quali sono tuttavia rimasti in Giappone perché contagiati. Una decina, invece, hanno rifiutato l'evacuazione, sostenendo che si sentono più sicuri a bordo della nave piuttosto che affrontare un lungo viaggio. Difficoltà in vista anche per l'evacuazione dei 35 cittadini italiani a bordo della Diamond Princess, annunciata dal Governo italiano entro questa settimana. A parte il comandante della nave e l'equipaggio, un totale di 25 persone, che probabilmente non potranno o vorranno lasciare la nave, anche tra i passeggeri c'è qualcuno che potrebbe scegliere di restare.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.