Coronavirus, oltre 250mila morti in Europa

19 ott 2020

Mentre l'Europa piange il record di oltre 250 mila morti a causa del Covid 19, col bilancio più pesante di vittime nell'ultima settimana da metà maggio, dalla Francia all'Olanda, dalla Gran Bretagna alla Spagna, si punta a misure restrittive sempre più rigide, soprattutto della vita notturna. Si limitano le attività culturali o sportive, si limita soprattutto la vita sociale. E così, la Francia cambia il proprio scenario urbano, con un coprifuoco dalle 21:00 alle 6:00 del mattino, per almeno un mese, nelle nuove principali città del Paese. L'aumento esponenziale dei contagi, d'altra parte, non dà tregua. Nel Regno Unito, il più colpito a livello europeo sia per numero di positività che per morti, per frenare l'ondata di contagi, il Governo britannico ha innalzato il livello di allerta da medio ad alto, mentre a Londra, e in molte altre città inglesi, sono vietati gli incontri al chiuso tra membri di diverse famiglie. Tra i Paesi che hanno adottato misure più dure, contro la movida, c'è anche l'Olanda che ha optato per un lockdown parziale, imponendo la chiusura di tutti i bar, ristoranti e caffetterie del Paese. Sulla stessa linea il Belgio, che ha imposto il coprifuoco dalla mezzanotte alle 5:00 del mattino. Neanche la capitale mondiale della movida, Barcellona, è immune dal giro di vite sui locali, mentre la regione di Madrid, epicentro dell'epidemia in Spagna, è di fatto chiusa. In Russia, invece, nonostante nelle ultime 24 ore i contagi abbiano superato i 15 mila, i locali, così come le strade del centro di Mosca, restano affollati. E nella Repubblica Ceca, le proteste di piazza contro le restrizioni anti Covid, hanno reso necessario l'intervento della Polizia con i cannoni d'acqua per far disperdere i manifestanti.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.