Covid, in Europa oltre 400mila decessi ma calano i contagi

28 nov 2020

Il numero dei decessi per coronavirus resta alto in Europa, ma per la prima volta si registra una lieve flessione dei casi di contagi, è la Gran Bretagna che inizia a vedere uno spiraglio di luce all'orizzonte. Ultimamente l'indice RT è sceso sotto la soglia di 1, cosa che non accadeva da agosto. Un segnale confortante dopo le restrizioni imposte dal governo in tutta l'Inghilterra, a partire dal 4 novembre e fino al 2 dicembre. E il lock down si conferma l'unica strada percorribile anche per l'Irlanda del nord, dove andrà avanti da sabato e per due settimane dopo il fallimento di un approccio più soft. Le misure in campo per contrastare il coronavirus stanno dando risultati positivi in alcuni paesi come la Francia, dove nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono stati 12459, contro gli oltre 13000 di venerdì, pur con un aumento dei decessi. L'avvertimento a tenere alta la guardia è arrivato dall'organizzazione mondiale della sanità, cresce invece l'allarme in Asia, in Giappone Tokyo ha toccato il record di contagi a quota 570 su base giornaliera e gli esperti parlano già di terza ondata, record di casi anche in Indonesia, mentre la Corea del sud sta registrando da giorni i livelli più alti da oltre 8 mesi, negli Stati Uniti sono stati superati i 13 milioni di casi. Il timore adesso è che i contagi continuino ad aumentare dopo le riunioni familiari del Thanksgiving, la contea di Los Angeles ha varato nuove misure che vietano raggruppamenti di persone al di fuori di ogni singolo nucleo familiare, a partire da lunedì.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast