Coprifuoco a Mykonos, folla nelle strade

20 lug 2021

L'affollamento arriva col tramonto da contemplare. Little Venice è la zona più gettonata per l'aperitivo prima, e cena poi, a Mykonos. Col coprifuoco la musica è proibita, arriva solo dalle barche in lontananza che, insieme alle ville in affitto, sono la via di fuga per le feste clandestine. All'una tutto si deve spegnere e sino alle sei non si può circolare. Ma prima i tavoli sono a perdita d'occhio e nei vicoli si fatica a camminare. Un imbuto che non preoccupa chi si avventura senza mascherina. È obbligatoria solo se si creano assembramenti che, in queste strade strette, sono ininterrotti. In spiaggia non è diverso. Complicato ricavare un po' di spazio, come se la pandemia fosse non ricordo. Eppure il Covid Hotel, dove i turisti positivi trascorrono la quarantena, è esaurito. Sono state predisposte altre strutture. Nonostante l'incremento dei contagi, l'aeroporto è trafficato. Pochi gli italiani. "Avevamo trovato questa offerta vantaggiosa un mesetto fa quando ancora non c'erano restrizioni. Comunque lei si deve laureare a breve, io avevo finito gli esami, abbiamo pensato così di goderci un po' di svago". Qualcuno è stato respinto all'aeroporto di Malpensa. Il Governo greco chiede di compilare un questionario il giorno prima della partenza, almeno. Nella giungla di regole che vanno e vengono è necessario verificare le diverse richieste di ogni Paese. Sono arrivate alcune disdette per il mese di agosto ma per ora francesi, inglesi, spagnoli, israeliani alla rinomata isola, all'estate, al mare, alla festa non vogliono rinunciare. Con il rammarico di non poter ballare perché le lunghe notti con il dj sono saltate.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast