Covid, raggiunti 990mila morti dall'inizio della pandemia

27 set 2020

Oltre 990.000 vittime nel mondo per Covid dall'inizio della pandemia, la quota psicologica un milione si avvicina rapidamente. Negli stati Uniti, a New York è tornato l'allarme coronavirus, il numero di contagi nelle ultime 24 ore ha superato i 1000 casi, il tasso più alto in oltre 3 mesi. In Europa invece la situazione più preoccupante è forse quella del Regno Unito, in un solo giorno sono state registrate 6000 nuovi casi. Gli esperti avvertono che nell'arco di 3 o 4 settimane il numero giornaliero di morti per coronavirus nel Paese passerà da 34 a 100. Ieri a Londra si è svolta una manifestazione anti lock down, durante la quale ci sono stati scontri con la polizia e 10 arresti. Proteste in pieno lock down in Israele in questo caso, però, per chiedere le dimissioni del primo ministro Benjamin Netanyahu. Oltre 12.000 nuovi casi in Spagna, 14.000 in Francia, dove l'università Sorbona si è organizzata per permettere la ripresa delle lezioni, gli studenti possono scegliere se seguire in presenza o a casa, il distanziamento sociale, però, non è necessario, come dice il direttore amministrativo della principale università parigina, il Governo non ce l'ha richiesto spiega. Il Brasile da 7 mesi continua la sua battaglia contro il covid ma senza alcun cenno di riduzione dei numeri, l'ultimo bilancio parla di 140.000 morti in tutto il Paese.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.