Crisi libica, Di Maio: "Mosca fondamentale per il dialogo"

18 feb 2020

Non si possono affrontare sfide globali e crisi regionali senza il coinvolgimento della Russia. L'unica via possibile per la soluzione della crisi in Libia è quella politica e la Russia gioca un ruolo fondamentale nel dialogo. Al termine del bilaterale Italia-Russia tra i rispettivi ministri di esteri e difesa, Luigi Di Maio è chiaro. Noi abbiamo un grosso problema in Libia che è l'ingresso di armi che continua anche dopo la Conferenza di Berlino. Se vogliamo lavorare ad un cessate il fuoco duraturo, dobbiamo fermare l'ingresso di armi. Intanto sul campo è stato nuovamente violato il cessate il fuoco. Truppe fedeli al generale Haftar hanno colpito il porto di Tripoli. L'auspicio di Italia e Russia è quindi che la missione, appena decisa dai 27 Paesi membri dell'Unione europea, parta il prima possibile. Dal canto suo il ministro degli esteri russo Sergej Lavrov ha spiegato che per il suo Paese vanno rispettati gli accordi. La Russia insiste che deve essere una cosa sacrosanta rispettare gli accordi e non intraprendere delle azioni che potrebbero essere viste come contraddittorie alle disposizioni del Consiglio di sicurezza dell'ONU.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.