Crisi migranti Usa, Sky TG24 al confine del Messico

22 mar 2021

Ci sono passeggini, carrelli pieni delle cose che si riescono a portare e bambole per far credere ai più piccoli che sia solo un gioco. Eccoli qui i migranti che cercano di attraversare il confine tra Messico e Stati Uniti. Se si legge sui giornali sono solo statistiche, decine di migliaia, ma se vieni qui sul ponte del paso del Norte, una delle porte di accesso al Texas, diventano persone che scappano da violenze e povertà. Dal Guatemala, Honduras e El Salvador e più o meno ovunque nel centro America. Da El paso entrare in Messico è facile, l'attraversamento costa 50 centesimi e nessuno ti chiede neanche un documento. Il problema è fare il tragitto opposto. I respinti dalla polizia di frontiera americana vengono lentamente scortati indietro con i bimbi che piangono, il carico di poche cose e tante speranze che vanno in fumo, privati anche dei lacci delle scarpe che vengono sequestrati perché potrebbero essere usati per atti di autolesionismo. Rispediti in Messico dopo avere abbandonato tutto, magari speso i risparmi di una vita per affidarsi ai trafficanti di uomini che avevano assicurato loro un attraversamento. Non hanno dove andare, Questa famiglia viene dal Guatemala, dove il pizzo ogni mese era diventato insostenibile, con un figlio che studia negli Stati Uniti hanno venduto casa. Ora sono tre mesi che vivono in un centro per migranti insieme ad altre 400 persone. Herardo, 38 anni, è invece un informatico arrivato lo scorso autunno dall'Honduras, dove aveva un negozio, anche se oggi non ha neanche un telefonino. Nel suo paese, racconta, rischiava la vita. Così ha lasciato un figlio per cercare fortuna in America ha provato senza successo ad attraversare il confine tra Tijuana e San Diego in California. Poi è venuto qui a Juarez, una delle città più pericolose al mondo. Herardo rientra nel programma del Governo americano di protezione di immigrati quello che Trump usava per tenere la gente al di là del muro, dove però nonostante le buone intenzioni del Presidente Biden ancora oggi il muore di sogno americano.

pubblicità
pubblicità