Donne afghane escluse nonostante rassicurazioni talebani

22 set 2021

"L'Afghanistan non è l'Europa. Capisco che per voi i vostri valori siano importanti, ma dovete rispettare i nostri". Davanti alla stampa estera Mujahid, portavoce dell'emirato islamico, spiega così la linea dei talebani. "Non possiamo ignorare che le donne siano una componente importante della nostra società. Sosteniamo che devono poter studiare e lavorare, ma nel rispetto della legge islamica. Dateci tempo e le cose si metteranno a posto". Una mossa di comunicazioni che è l'ennesimo tentativo di normalizzare la nuova Kabul agli occhi della comunità internazionale, ma al di là dei proclami e delle rassicurazioni quello che conta sono i fatti. E i fatti dicono che il nuovo Emirato, che ha completato il suo assetto governativo senza alcuna presenza femminile neanche tra i 10 ministri, sta di fatto cancellando i tanti diritti acquisiti dalle donne negli ultimi 20 anni. Questo edificio, per esempio, ospitava il Ministero degli Affari Femminili e ora ospita il temuto Ministero della Promozione della Virtù e della Prevenzione del Vizio che afghani e le afghane ricordano bene con terrore. Così per le strade le manifestazioni delle donne continuano nonostante la repressione dei talebani, che riguardo l'esclusione dal governo assicurano: "In futuro verranno inserite", ma quando non è dato sapere. Come l' altra promessa del portavoce: "Le allieve torneranno a scuola il prima possibile", nel frattempo le ragazze della scuola secondaria restano a casa. Questa è la protesta silenziosa per rivendicare il diritto allo studio. Una situazione più complessa del previsto per i nuovi padroni il paese, forse, se lo stesso Pakistan, paese vicino e amico dei talebani, critica la decisione di negare alle donne l'istruzione. "L'idea che le donne non debbano studiare, semplicemente non è islamica" dichiara con forza il Premier Khan alla BBC. E aggiungere "Se i talebani non formeranno un esecutivo inclusivo con tutte le fazioni, nel paese si rischia la guerra civile. Ovvero un Afghanistan instabile, caotico, luogo ideale per i terroristi" E non c'è bisogno di aggiungere altro.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast