Draghi vede Biden: piena sintonia ma non si parla di Cina

12 giu 2021

Il faccia a faccia tra Draghi e il presidente americano Biden arriva a fine giornata, si parla di diritti sociali, giovani, ambiente non si parla almeno ufficialmente di Cina. Palazzo Chigi sottolinea la piena intesa tra Italia ed Usa ma sui rapporti con Pechino la nostra posizione per il momento è da leggersi solo in quella che sarà la dichiarazione finale del vertice. L'incontro avviene nel cottage in riva all'oceano del presidente americano, quasi a voler stemperare le fatiche di una giornata in cui Washington ha spinto non poco per fare approvare un piano di aiuti e cooperazione che vorrebbe archiviare la via della seta. L'Italia è stata l'unica in Europa ad aderirvi ed ora l'ambizione americana è che i progetti dall'attuale letargo vengano definitivamente messi da parte. Presto per dire se sarà davvero così anche se Draghi rassicura Biden, l'atlantismo è e resterà il pilastro fondamentale della politica estera italiana ma questo probabilmente non vuol dire stoppare tutto. Sull'ambiente per esempio il dialogo con la Cina viene ritenuto indispensabile così come il mercato quello al di fuori del perimetro della sicurezza nazionale ha una libertà di movimento difficile da arginare. Per il momento dunque spazio alle dichiarazioni, per le decisioni vere serve ancora tempo. Dal tavolo del vertice Draghi spinge invece per una maggiore reattività sul fronte sanitario, se ci saranno nuove pandemie bisognerà essere pronti giocando anche d'anticipo sulla distribuzione dei vaccini non come avvenuto sino ad ora.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast