Egitto, morto ex presidente Morsi

17 giu 2019

Aveva chiesto di parlare e gli era stato concesso. Si è sentito male subito dopo aver preso la parola. Mohamed Morsi, l'ex Presidente egiziano, era in aula per assistere all'udienza del processo a suo carico. Si è accasciato per un malore; è morto a causa di una crisi cardiaca. Il suo corpo si trova in un ospedale di cui non è stato rivelato il nome. Era imputato per spionaggio il 67enne leader della Fratellanza musulmana, eletto Presidente nel 2012 dopo la rivoluzione di piazza Tahrir e deposto dal generale Abdel Fattah al-Sisi nel giugno 2013. È stato il primo presidente democraticamente eletto alle prime elezioni svolte dopo la caduta di Hosni Mubarak. Era stato poi deposto dalla rivoluzione guidata dall'attuale Capo di stato, al-Sisi. Da allora si trovava in carcere dopo essere stato processato più volte e dopo aver ricevuto diverse condanne, tra cui quella a morte nel 2015, sentenza poi annullata. Cresciuto in Egitto, ha studiato e lavorato come ingegnere negli Stati Uniti, è entrato nel Parlamento egiziano nel 2000, quando i Fratelli musulmani erano una formazione clandestina, e per questo fu arrestato nel 2011. Evase dal carcere dopo la caduta di Mubarak, lanciò la sua corsa a Presidente nel 2012 con il partito Giustizia e libertà, il braccio politico dei Fratelli musulmani. La sua è stata una Presidenza caratterizzata da grandi proteste, proteste che raggiunsero il loro culmine nel giugno del 2013, quando l'esercito decise di schierarsi dalla parte dei manifestanti, deponendo così Morsi con un colpo di stato. Ad annunciare la sua morte la TV di stato egiziana, mentre sembra che a Il Cairo siano già state rafforzate le misure di sicurezza. Cordoglio è stato espresso dal Presidente turco Erdogan, da sempre suo sostenitore.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.