Elezioni in Germania, è testa a testa tra Scholz e Laschet

26 set 2021

Nella sede dei socialdemocratici a Berlino è scoppiata l'euforia, quando i primi exit poll hanno dato l'SPD di poco in vantaggio rispetto ai rivali cristiano-democratici guidati da Armin Laschet, ma lo stesso candidato socialdemocratico Olaf Scholz, quando ha preso la parola per un breve discorso tra gli applausi degli attivisti ha detto: "É un grande successo, ma la serata si annuncia lunga", e ha dichiarato che il voto dimostra come molti cittadini vogliano un cambiamento in Germania. Nell'elezione per il rinnovo del Parlamento tedesco i primi exit poll descrivono un feroce testa a testa, i numeri raccontano anche altro. "Nel quartier generale della CDU alle mie spalle non si è festeggiato, i risultati sono un duro colpo per il partito che perde da 7 a 8 punti rispetto al 2017, i rivali socialdemocratici, invece, ne acquistano 5. Armin Laschet, il poco carismatico successore di Angela Merkel all'interno dell' Unione Cristiano-Democratica ha ammesso con candore l'insoddisfazione per i dati peggiori di sempre, ma come il suo rivale ha parlato di una lunga notte di attesa per avere maggiore chiarezza sui numeri e di come il partito abbia comunque fiducia di poter raggiungere un accordo di coalizione con i verdi e i liberali dell'FDP. Perché nella Germania che si prepara a lunghi giorni di trattative, non è detto che chi vinca sia poi colui che riesce ad assicurarsi il sostegno degli altri partiti e quindi ad assicurarsi un Governo. I negoziati si sono aperti ancora prima che si chiudessero le urne. Davanti all'ambiguità del risultato sembra esserci una sola certezza: quando si chiuderanno le trattative sarà definitivamente terminata la lunga era di Angela Merkel.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast