Elezioni India, Modi ottiene una vittoria schiacciante

23 mag 2019

I festeggiamenti in India sono iniziati a spoglio ancora in corso. La vittoria del premier uscente Narendra Modi, ampiamente prevista da sondaggi e da exit poll, è tanto evidente che anche il Presidente cinese Xi Jinping ha inviato le sue congratulazioni. Modi, a capo della coalizione conservatrice Alleanza Nazionale Democratica, si avvia così alla guida del Paese per altri cinque anni. Anche il Paese produttivo apprezza la conferma di Modi. Borsa e mercati azionari indiani toccano così record storici. L'India si conferma proiettata nel futuro. Ma quello che colpisce di più delle elezioni sono i numeri, quasi 900 milioni di elettori hanno votato in quello che è considerato il più grande esercizio di democrazia al mondo. Attorno ai 7 miliardi di dollari il costo sostenuto dai partiti, una gigantesca votazione elettronica durata sei settimane, iniziata l'11 aprile e finita domenica scorsa con l'utilizzo di 1.600.000 apparecchi. Le elezioni erano considerate un referendum, a favore o contro il Primo Ministro uscente e il risultato è stato quasi un plebiscito per Modi. Su Twitter spopola un gioco di parole che ha trasformato la sigla delle macchine per il voto elettronico EVM in “Everyone Voted Modi”, ovvero “tutti hanno votato Modi”. Facce decisamente deluse invece al quartier generale del Partito del Congresso, principale forza dell'opposizione del Paese. Per Raul Gandhi risultati negativi, anche se superiori alla performance del 2014, ma per molti analisti la vittoria elettorale di Modi confermerebbe a livello mondiale il successo dei movimenti e dei partiti populisti. Del resto lo stesso Narendra Modi è definito come il Donald Trump indiano.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.