Elezioni, Putin vince ma suo consenso in calo

20 set 2021

L'annuncio della vittoria arriva quando gli scrutini dei voti sono ancora in corso. Abbiamo conquistato oltre due terzi dei seggi della Duma alle elezioni parlamentari, dichiarano i dirigenti di Russia Unita, il partito del Presidente Vladimir Putin. I festeggiamenti esplodono, per i sostenitori di Putin non poteva andare diversamente. La vittoria era scontata. Dunque, il volto del Parlamento russo non è cambiato, dopo tre giorni di urne aperte per le elezioni, ancora una volta Vladimir Putin ha vinto. Il suo partito Russia Unita, si aggiudica circa il 50% dei voti, in netto calo però rispetto al 54% registrato nel 2016, ma quanto basta per ottenere i due terzi e cambiare la Costituzione. Il Partito Comunista arriva al secondo posto con il 19,28%, seguito dal Partito Liberale Democratico, Una Russia Giusta e Nuovo Popolo. Le lezioni sono state molto discusse, da molti definite una farsa. L'agenzia di stampa Interfax, ha riportato che funzionari elettorali, hanno ricevuto almeno 750 denunce di brogli. Secondo i sostenitori dell'oppositore russo Navalny, il voto è stato falsificato su vasta scala. Gli attivisti hanno accusato Google di aver bloccato i link di accesso ai documenti utilizzati dal movimento dell'attivista russo, in carcere da febbraio, per diffondere una lista di candidati anti-Cremlino.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast