Erutta vulcano in Nuova Zelanda, 5 vittime e dispersi

09 dic 2019

Un'eruzione improvvisa e violentissima. Il fumo nasconde White Island, la lava ricopre le pendici del vulcano Whakaari. Le uniche immagini sono quelle dei turisti come Michael Schade, che aveva appena visitato il vulcano. Il suo racconto, con le immagini che ha postato su Twitter e i video, è impressionante. Le ultime foto sull'isola sono delle 13:49. “Ero ero lì con la mia famiglia, la situazione era tranquilla”. Questo video è stato girato alle 14:12 e questi sono i primi soccorsi del tour operator ufficiale di White Island, pochi minuti dopo lo scoppio. Alcune ore dopo è la polizia neozelandese a dare la notizia delle prime vittime. Si tratta di quattro turisti di diverse nazionalità e la guida turistica della White Island Tour, che si trovano proprio nell'imboccatura del cratere. I feriti soccorsi sono una ventina, altre venti le persone messe in salvo. Poi il nuovo comunicato stampa della polizia, dopo i voli di ricognizione sull’isola, spegne le speranze. “Non ci sono segni di vita, crediamo che non ci siano sopravvissuti. Le persone che potevano essere recuperate sono state tratte già in salvo e il numero delle vittime potrebbe salire”, spiegano, “perché non sappiamo in quanti si trovassero sul vulcano al momento dell'eruzione”. L'unica certezza per le autorità è che un folto gruppo di turisti proveniva dalla nave da crociera “Ovation of the Seas” della Royal Caribbean, ma anche di questi la nazionalità resta incerta.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.