Europa, allarme Covid-19, lockdown parziali in Gb e Spagna

19 set 2020

Corre veloce la pandemia in Europa. La Spagna è il Paese più colpito da circa due mesi alle prese con una crescita preoccupante di nuovi ricoveri anche in terapia intensiva. Nelle ultime due settimane sono morte oltre 800 persone. Numeri che fanno tornare indietro nel tempo ai mesi più bui della pandemia, quando il Covid-19 aveva messo in ginocchio Madrid e l'intero Paese, con centinaia di decessi al giorno. A marzo il picco dei morti aveva costretto le autorità spagnole a utilizzare la struttura del Palazzo del ghiaccio come obitorio provvisorio. Ora le zone rosse sono tornate. A Madrid intere aree sono state chiuse, come ha annunciato la Presidente della Comunità regionale, Isabel Diaz Ayuso, che ha anche affermato che la Spagna non può permettersi un secondo lockdown perché questo vorrebbe dire portare il Paese al disastro economico. Record di nuovi positivi e contagi anche in Francia, dove la situazione continua a preoccupare. Nelle ultime ore sono saliti a oltre 13mila i casi di positivi, e i decessi che sono stati oltre 400 nelle ultime due settimane non sono mai stati così alti dalla primavera scorsa. In Gran Bretagna la pandemia è tornata a livelli allarmanti, con i contagi che superano i 4mila nuovi casi. Per ora lo strumento scelto dal Governo per limitare la diffusione del virus è quello di un rafforzamento delle restrizioni che riguarderà oltre 15 milioni di cittadini. In vigore già da qualche giorno ci sono i blocchi locali in alcune zone del Nord dell'Inghilterra, e in queste aree le riduzioni degli orari di apertura dei pub e dei locali pubblici. Il Governo non esclude un nuovo lockdown se le chiusure locali non si riveleranno sufficienti. È in arrivo la seconda ondata del Covid-19, ha detto il premier britannico Boris Johnson, ribadendo che la situazione è molto grave. Record di contagi in Germania, che ha registrato quasi 2300 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, il livello più alto dallo scorso aprile. Preoccupano anche le situazioni nella Repubblica Ceca, in Danimarca e Olanda. Nel mondo i contagi hanno ormai superato quota 30 milioni.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.