G-20, il Giappone mostra le sue novità tecnologiche

28 giu 2019

Non è certo la prima volta che il Giappone organizza eventi internazionali e tantomeno per Osaka, che è stata la prima grande città del Giappone a industrializzarsi alla fine dell'Ottocento, tant'è che la chiamavano la “Manchester d'Oriente”. Da allora è sempre stata anche la sede di importanti aziende innovatrici che hanno fatto la storia del Giappone. Pensiamo alla Kyocera, quella che ha inventato i coltelli di ceramica, e tante altre aziende. Ebbene, anche oggi, qui, in occasione del G20, il Governo ha pensato bene di organizzare una mostra delle nuove tecnologie giapponesi. Il Giappone ultimamente non è che abbia brillato per innovazione, ma, comunque, ci sono cose molto interessanti, alcune decisamente divertenti. Andiamo a vedere, per esempio, questo robot “Leonardo”. Chi vuole fare un'esperienza davvero da batticuore può sedersi su questo triciclo virtuale e fare una discesa pazzesca all'interno di una città virtuale. E i giornalisti come se la passano? Bene? Secondo il Ministero degli Esteri giapponese se ne sono accreditati ben seimila. In realtà poi, alla fine, pare che siamo circa un migliaio qui, quasi sempre parcheggiati in sala stampa, visto che gli eventi ufficiali, anche quelli informali, non sono assolutamente accessibili alla stampa. Una sala stampa enorme, fatta in maniera molto razionale, con tavoli di lavoro, prese, tutto hi-tech e tutto, soprattutto, ecosostenibile. Il Giappone sta facendo grandissimi investimenti e grandissima promozione per il sostenibile e l'ecosostenibile e poi il posto più ambito di tutti che è sempre pieno: io ancora non ci sono riuscito a conquistarne una, le amache!.

pubblicità
pubblicità