G7, Draghi: con Biden c'è intesa, avanti anche con Cina

13 giu 2021

Racconta di un'atmosfera positiva ma realistica, Mario Draghi lascia il G7 in Cornovaglia sotto il sole delle rare occasioni, soddisfatto per come sono andate le cose ma anche consapevole che, per le grandi svolte, servirà tempo. Italia e Stati Uniti qui hanno ritrovato l'intesa di una volta, ma pure in questo caso serve realismo, Biden sulla Cina avrebbe voluto forse uno smarcamento che non ci potrà essere. Serve franchezza nel dire "no" alle cose che non vanno, ma l'Italia è l'unico paese europeo che ha aderito alla via della seta, dice chiaramente che su alcuni temi, non si potrà tagliare fuori Pechino: "Dovremo lavorare con la Cina in vista del G20, in vista degli impegni climatici, in vista, se vogliamo, anche della ricostruzione del mondo dopo la pandemia, però lo faremo in maniera franca, dicendo quelle cose che non vanno bene secondo noi, che non si conciliano con la nostra visione del mondo". Al G7 si parla di pandemia e vaccini, tutti chiedono più cooperazione, maggior coordinamento. Inevitabile che il Premier, davanti ai giornalisti italiani, si ritrovi a rispondere dell'ennesimo cambio di rotta sulla campagna. Esprime il cordoglio per la giovane di Genova morta dopo AstraZeneca, spiega che la ricerca delle responsabilità, è sempre difficile in scenari complessi e che gli Open Day, erano fatti per dare a tanti la possibilità di vaccinarsi prima, convinto che ora, non solo non ci siano più dubbi sulle cose da fare, ma che la campagna vaccinale debba e possa continuare a correre. "Credo che ogni confusione sia stata chiarita dal Ministro Speranza con il punto stampa di stamattina, quindi non mi risulta che ci siano incertezze. C'è mi par di capire, anche un'adesione spontanea delle Regioni alle linee espresse dal Ministro e dopo aver sentito il Generale Figliuolo, credo di poter rassicurare che il piano vaccinale continua, quindi non vi sono particolari incertezze, né timori ecco, che non possa andare in porto". Anche le riaperture vanno avanti, la variante indiana che riportando su i contagi, da noi non sta creando problemi, ma se il quadro dovesse cambiare, per chi arriva dal Regno Unito, potrebbe tornare la quarantena.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast