Gemelli spaziali e Dna, Scott e Mark Kelly non più identici

31 gen 2017

Titolo: gemelli diversi. Protagonisti: Scott e Mark Kelly, i fratelli astronauti più famosi del pianeta. Svolgimento: dopo un anno di missione a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, 340 giorni tra il 2015 e il 2016, il DNA di Scott è cambiato, non è più identico a quello di Mark. Questo dicono i risultati preliminari del chilometrico dossier di bordo stilato dagli scienziati della NASA, che studiavano i cambiamenti in corso nell’organismo del gemello spaziale, comparandoli con quelli del fratello identico, rimasto sulla terra. “Siamo parenti stretti, ma c’è di più”, scherza Scott Kelly sul suo account Twitter a proposito delle anticipazioni pubblicate sul sito della rivista Nature, che non a caso titola “Sullo stress accumulato nel corso della sua prolungata avventura in orbita”. I primi dati confermano infatti l’influenza di un ambiente estremo come lo spazio sui nostri geni, e sono preziosissimi per l’Agenzia Spaziale Americana, impegnata a pianificare future missioni di lunga durata oltre l’atmosfera (leggi viaggi sul pianeta Marte). Gli effetti prolungati dell’assenza di gravità e del cibo liofilizzato, le modifiche del ciclo veglia- sonno, influiscono pesantemente sull’organismo, indicano i primi dati della comparazione senza precedenti, e innescano meccanismi di difesa da parte delle cellule. Ma potrebbero avere effetti anche sulla longevità. “Sono provato, è stato come fare un anno di campeggio estremo”, commentò Scott Kelly, al ritorno sulla terra, poco prima di appendere al chiodo per sempre, a 52 anni, la sua tuta da astronauta. Lo spazio, insomma, logora. Ma c’è di più.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast