Niente stipendio in Germania ai no-vax in quarantena. VIDEO

22 set 2021

Sospensione dello stipendio in Germania ai No-Vax in quarantena. Lo ha deciso il Ministro della Salute Jens Spahn, in accordo con i colleghi dei Laender, a partire al più tardi dal primo novembre, ma le nuove regole potrebbero entrare in vigore già dall'11 ottobre: ai non vaccinati, non spetterà più alcun compenso per il periodo in cui dovessero fare la quarantena. La normativa riguarderà sia chi è risultato positivo al virus, sia chi è rientrato da Paesi designati ad alto rischio per il Covid. Lista che ora comprende anche Gran Bretagna, Turchia e parte della Francia. I non vaccinati di rientro da questi Paesi, devono fare una quarantena di almeno cinque giorni. Non richiesto invece ai vaccinati e ai guariti di recente. È sempre dall'11 ottobre in Germania, i tamponi anti-Covid, richiesti ai non vaccinati per accedere ai ristoranti, non saranno più gratuiti. E già ora in alcuni Laender, ristoranti e stadi possono decidere se limitare gli ingressi alle sole persone vaccinate. Il pressing delle autorità tedesche sui No-Vax aumenta, a pochi giorni dal voto in Germania, dove è già diventato un caso politico, l'omicidio del giovane commesso di una stazione di servizio a Idar-Oberstein, nella Renania-Palatinato. Un colpo di pistola a sangue freddo da parte di un cittadino No-Mask, cui era stato rimproverato di non indossare la mascherina.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast