Greta nuovo sciopero globale per il clima

20 mar 2021

I Friday for future, sono tornati. È stata la prima mobilitazione globale per l'emergenza climatica dei giovani nel 2021, in era Covid, Greta Tumberg è tornata al centro di Stoccolma con il motto:" No more empty promises" Basta con le promesse vuote e l'eco di questa richiesta è rimbalzata da Roma a Torino, a Berlino, mobilitando migliaia di giovani in tutto il mondo. La richiesta ai leader mondiali di considerare il riscaldamento globale con una crisi vera, seria la mobilitazione per il clima in era covid, si è manifestata con il blocco della didattica a distanza e per non creare assembramenti pericolosi per possibili contagi con manifestazioni e presidi a staffetta in diversi luoghi del mondo, l'attivista svedese ha accolto con favore la decisione degli Stati Uniti di rientrare nell'accordo sul clima di Parigi, "La scienza dice che possiamo ancora evitare le peggiori conseguenze" dice Greta ridurre il surriscaldamento corrisponde ad evitare la perdita all'estinzione di diverse specie e contenere l'impatto sugli ecosistemi, non si può ritardare oltre e la richiesta è tassativa del movimento per il clima, anche Berlino, decine di ragazzi si sono dati appuntamento sul ponte ober Baum con vernice a base di farine di patate acque colori fatti a base biologica con polvere di barbabietola, curcuma e hanno trasformato il ponte in una piattaforma per dire a tutti: Un altro mondo è possibile". "Dobbiamo tenere a mente che questa è una maratona non uno sprint" dice Greta, assicurando che loro non si fermeranno.

pubblicità
pubblicità