Harry e Meghan dicono addio, il palazzo frena

09 gen 2020

La decisione, già da sola, avrebbe scritto, e di fatto scriverà, parte della storia di una famiglia che ha fatto la storia, ma le modalità rischiano di oscurare, e oscureranno di certo, la sostanza, evidenziando tensioni ai massimi livelli in casa Windsor, tensioni che coinvolgono in prima persona sua maestà la Regina, perché prima Buckingham Palace ha distribuito l'annuncio di Harry e Meghan, la loro decisione di fare un passo indietro, rinunciare allo status di Royal Seniors, diventare economicamente indipendenti e vivere tra Regno Unito e Nord America, poi, nel giro di un'ora, ancora Buckingham Palace ha inviato un comunicato firmato, questa volta, dal vicesegretario per le comunicazioni di Elisabetta II che non lascia spazio a dubbi: “Le discussioni con i duchi del Sussex - si legge - sono a uno stadio iniziale. Comprendiamo il loro desiderio di adottare un approccio diverso, ma sono questioni complicate e servirà tempo.” Tradotto: andiamo piano. La Regina non è contenta. Il Mail online lo scrive senza mezzi termini: “Sua maestà sarebbe delusa dalla decisione della coppia.” La BBC sottolinea: “Avrebbero scelto senza consultare alcun membro della famiglia reale.” Una rottura interna a casa Windsor che va, dunque, ben oltre la decisione o la necessità di Harry e Meghan di una vita lontana dai riflettori, TV e tabloid. Un'insofferenza espressa già negli ultimi mesi. Modalità che evidenziano un allontanamento drastico e che relegano al rango di belle parole l'assicurazione data da Harry e Meghan anche via Instagram: “Continueremo a servire la Regina”. Con un piccolo giallo: come sia potuto accadere che gli uffici di Palazzo abbiamo diffuso un primo comunicato del genere senza far allertare sua maestà, tanto da dover poi correre ai ripari in maniera oggettivamente sgraziata. In molti dicono: “Si fa sentire l'assenza del principe Filippo. Prima lui controllava tutto.” Era già accaduto con l'intervista del principe Andrea sul caso Epstein. La Corona sembra affaticata.

pubblicità