Honk kong, esplode di nuovo la protesta contro la Cina

24 mag 2020

Ad un anno dall'inizio delle proteste per la legge sull'estradizione, poi archiviata, e alla vigilia della strage di Tienanmen, la cui commemorazione quest'anno è stata vietata a causa del covid 19, migliaia di cittadini di Hong Kong sono scesi di nuovo in piazza, bloccando il centro e scatenando la dura reazione della polizia che ha effettuato decine di cariche, sparato centinaia di lacrimogeni, spesso senza preavviso, anche all'interno di un centro commerciale, a scatenare le nuove proteste l'annuncio che il congresso nazionale del PCC, in corso a Pechino, si appresta ad approvare una legge speciale per l'ordine pubblico e la sicurezza di Hong Kong che violerebbe gli accordi solenni assunti nel 1997 ai tempi della restituzione formale dell'ex colonia inglese alla sovranità cinese e del cosiddetto principio di un Paese, due sistemi. La legge, la cui approvazione doveva essere effettuata dal Parlamento locale che dopo vari tentativi era stata temporaneamente accantonata, prevede la possibilità per il Governo centrale di intervenire direttamente con la sua pulizia e i suoi servizi segreti per fermare, arrestare e probabilmente deportare chiunque sia sospettato di attività contro la sicurezza dello Stato. Se il congresso del popolo, approverà, come sembra scontato, la proposta, essa potrà essere imposta direttamente dal governo centrale bypassando il Parlamento locale. L'intero processo, tuttavia, richiede ulteriori passaggi prima di tutto l'approvazione da parte della Commissione permanente del politburo, organo supremo dello Stato, non prima della fine di giugno. Siamo alla resa dei conti ha dichiarato uno dei leader della protesta, Joshua Wong, che oggi si è fatto vedere in piazza. Chiediamo aiuto alla comunità internazionale per aiutarci, ma una cosa sia chiara, il popolo di Hong Kong lotterà fino alla fine per conservare lasua libertà.

pubblicità

Vuoi vedere altro ?

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.