Il Papa: "Mediterraneo grande cimitero, stop indifferenza"

13 giu 2021

Una tragedia che coinvolge la popolazione pari a quella di Spagna Francia e Italia, e i protagonisti sono bambini. Una tragedia che accade nell'indifferenza di troppi. A dirlo è Papa Francesco all'Angelus, facendo eco alla Giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile: "Non è possibile chiudere gli occhi di fronte allo sfruttamento dei bambini. I bambini oggi sfruttati per il lavoro sono oltre 150 milioni. Una tragedia. 150 milioni, più o meno come tutti gli abitanti della Spagna insieme alla Francia e insieme all'Italia." Francesco parla anche del relitto del barcone che naufragò il 18 aprile 2015 affondando causò la morte di oltre 1000 migranti, e che in giornata in Sicilia, ad Augusta, si trasforma in un monumento alla memoria. "Pensiamoci, che il Mediterraneo è diventato il cimitero più grande dell'Europa." E il Papa nella serata di sabato ha telefonato ai partecipanti al pellegrinaggio più grande d'Italia, quello tra Macerata e Loreto, che però anche quest'anno si è svolto causa Covid, in forma anomala, solo davanti e dentro il santuario, pellegrinaggio virtuale, ma con una enorme partecipazione via Internet in tutto il mondo. "La mia vita è in cammino verso l'orizzonte, cioè con speranza, o la mia vita è una passeggiata che non sa dove va? O la mia vita è nel labirinto che gira e non può uscire avanti?".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast