In Europa aumentano le restrizioni per frenare i contagi

17 nov 2021

Il vento della quarta ondata di Covid soffia sull'Europa e i governi inaspriscono le regole per contenere il contagio. In Germania, oltre a Berlino, altri 5 Lander escludono i non vaccinati da ristoranti, bar ed eventi culturali. Il cosiddetto modello 2G il Green Pass limitato ai vaccinati, ai guariti, escludendo i tamponi, si sta estendendo a macchie d'olio alla luce dei numeri della pandemia. A Monaco di Baviera, il sindaco vieta anche i mercatini di Natale: una scelta amara ha detto, ma permettere che la tradizionale manifestazione si svolga come in epoca pre-covid, ci esporrebbe ad un aumento irresponsabile del rischio di infezione, e sarebbe un segnale sbagliato soprattutto per i dipendenti delle nostre cliniche che lavorano in condizioni al limite. Intanto il Ministro della Salute tedesco ha stabilito che il richiamo del vaccino si potrà somministrare a tutti i pazienti dai 18 anni in su anche prima dello scadere dei sei mesi finora previsto. E se UK con oltre 37000 contagi in 24 ore Johnson punta tutto sulla vaccinazione, in Irlanda torna il coprifuoco. Da giovedì sera, pub ristoranti e locali notturni dovranno chiudere non più tardi delle 23:30. Il Governo ha inoltre raccomandato l'uso dello Smart Working. In Francia che per la prima volta ad agosto registra quasi 20 mila nuovi casi in 24 ore, il portavoce del governo Gabriel Attal parla di stato di allerta ma esclude il lockdown sia a breve che a lungo termine. In Austria, il confinamento dei non vaccinati sta dando i suoi risultati con un aumento delle immunizzazioni annuncia il premier. Gli ospedali nella regione di Salisburgo però rischiano ancora il collasso.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast