Israele torna a votare a settembre

30 mag 2019

Notte di ricerche a Budapest, notte passata a perlustrare le acque del Danubio dove dopo le 21:00 di ieri sera un battello turistico si è rovesciato affondando nelle acque turbinose per un temporale. Un bilancio grave ancora provvisorio parla di una decine di morti e una ventina di dispersi, tra cui i membri dell'equipaggio ungherese, e sette tratti in salvo. La più giovane delle vittime è una bambina di sette anni. Tra i dispersi c'è anche un altro bimbo. Nel battello c'erano 33 turisti coreani e 2 membri dell'equipaggio. L'agenzia Very Good Tour, con sede in Corea del Sud, che ha organizzato il viaggio, ha detto che la barca era di ritorno da un tour notturno di un'ora sul Danubio. In un punto molto panoramico della città è stata speronata da un'altra imbarcazione turistica più grande, proprio vicino al ponte Margit híd, non lontano dal palazzo neogotico del Parlamento, sulla riva del fiume. Le ricerche si sono sviluppate per chilometri fino a valle, rese ancora più difficoltose dalle temperature dell'acqua intorno ai 10 gradi e da forti correnti. Un sopravvissuto è stato trovato ad oltre 7 Km dal punto in cui l'imbarcazione è colata a picco. Decine i sommozzatori e i militari impegnati nei soccorsi. Da giorni le acque del secondo fiume europeo per lunghezza e profondità dopo il Volga sono ingrossate per le importanti pioggia. Un tempo avverso che ha trasformato un'escursione romantica in una tragedia.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.