Jacob Blake, oggi Trump in visita a Kenosha

01 set 2020

Kenosha, Wisconsin. È domenica 23 Agosto quando Jacob Blake, un giovane afroamericano di 29 anni, durante un tentativo di arresto sta per salire sulla sua auto dopo aver avuto uno scontro con due poliziotti. Ma quando prova a mettersi al posto di guida, uno di quegli agenti lo trattiene per la maglia e gli spara alle spalle sette colpi di pistola. Sulla vettura ci sono i tre figli dell'uomo, testimoni del dramma insieme a numerosi passanti che riprendono la violenza con un cellulare. Lui sopravvive, ma perde l'uso delle gambe. È questo l'episodio che riaccende la rabbia mai sopita dei sostenitori del Black Lives Matter, il movimento contro il razzismo, tornato sotto i riflettori dopo l'uccisione di George Freud il 25 Maggio scorso a Minneapolis per mano di alcuni poliziotti che lo stavano arrestando. Passano solo 48 ore dal brutale ferimento di Blake da parte della polizia. È la seconda notte di proteste a Kenosha a sostegno dell'afroamericano, e un diciassettenne bianco sostenitore delle ragioni della polizia apre il fuoco uccidendo due manifestanti. Trump sta dalla sua parte, giustifica le sue azioni, parla di un gesto di difesa. Appoggia anche le ragioni dei gruppi di estrema destra che poche ore più tardi parteciperanno agli scontri di Portland. Le proteste contro il razzismo, che vanno avanti senza sosta da mesi qui, sfociano infatti in nuovi disordini e scontri nel cuore della città dell'Oregon, e lambiscono anche la politica. È sabato notte, un uomo bianco supporter di Trump viene ucciso durante gli scontri tra manifestanti antirazzisti e sostenitori del Presidente americano. Indossa un cappellino con il logo di un gruppo di estrema destra che in passato si è spesso scontrato con i dimostranti. Così il caso irrompe nella campagna elettorale e diventa occasione per il capo della Casa Bianca di nuovi attacchi ai democratici che governano la città, accusati di non essere in grado di garantire il giusto livello di sicurezza. Trump decide di visitare Kenosha, nuova occasione per il Presidente di proporre l'intervento della Guardia nazionale. Law and order, legge e ordine. Così un tradizionale tema delle campagne dei repubblicani, nel 2020 con l'America in tumulto diventa uno degli slogan della corsa del Tycoon alla Casa Bianca.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast