Jenna e Barbara Bush scrivono alle figlie di Barack Obama

14 gen 2017

Lo avevano già fatto nel 2009 per dare il benvenuto alle nuove inquiline, lo fanno di nuovo oggi, otto anni dopo. “Una fredda sera di novembre di otto anni fa vi abbiamo accolte sui gradini della Casa Bianca”. Inizia così, come fosse un c’era una volta, la lunga lettera che Jenna e Barbara Bush, figlie di George W., hanno scritto a Malia e Sasha Obama, che tra pochi giorni lasceranno la Casa Bianca. “In otto anni avete fatto così tanto e avete visto così tante cose – continuano le gemelle Bush, che ora hanno 35 anni –. Eravate due bambine e vi abbiamo visto diventare delle fantastiche ragazze, semplicemente con grazia”. Le invitano poi a non dimenticare mai le persone meravigliose che lavorano alla Casa Bianca, né tutto quanto imparato girando il mondo insieme con i loro genitori. “Insegnamenti preziosi più di qualunque lezione scolastica” scrivono. Sasha e Malia dovranno ora cominciare a vivere una vita sicuramente diversa, lontana da impegni formali e viaggi di Stato, fuori dalla campana di vetro che è la Casa Bianca. Una vita forse più vera, ma non più facile e allora ecco l’ultima raccomandazione alle giovani Obama: “Adesso scriverete la storia della vostra vita, oltre l’ombra dei vostri genitori. Esplorate le vostre passioni, imparate chi siete davvero. Sbagliate, potete permettervelo. Ascoltate il vostro cuore”.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast