La corsa allo spazio dei miliardari: ora tocca a Bezos

20 lug 2021

Un piccolo, ma grande passo, per l'uomo in una data che non è casuale. A 52 anni esatti dall'allunaggio sarà il miliardario Jeff Bezos a volare nello spazio realizzando il sogno che aveva da bambino. Accanto a lui il fratello Mark ma anche la più anziana e il più giovane turista spaziale di sempre. Lei è Wally Funk, ex pilota, 82 anni, e il sogno mai realizzato di partecipare a una missione, nonostante l'addestramento nel programma femminile della NASA. Lui invece, di anni di studio, ne ha ancora davanti, ma è già pronto per partire dopo l'inaspettata disdetta del vincitore dell'asta per un posto sulla navicella: Oliver Daemen, 18 anni, si unirà all'equipaggio della New Shepard, giunta al suo sedicesimo volo. Una decina di minuti per un'esperienza unica nel suo genere. La navicella dell'azienda spaziale di Bezos, la Blue Origin, punta a superare la linea immaginaria di Karman, a 100 km di altezza, che segna il confine tra atmosfera e spazio infinito. Una meta sfiorata, ma non raggiunta, dal rivale di Bezos, Richard Branson, qualche giorno fa che, con Virgin Galactic, si sta già preparando a rendere accessibile l'esperienza della microgravità. Non sarà però economico. I primi biglietti venduti da Branson si aggirano sui 250 mila dollari ciascuno e il prezzo è destinato a salire, così come il numero di voli, fino a 400 all'anno per base spaziale. La Blue Origin invece non ha ancora annunciato l'avvio dei voli turistici nello spazio. Il banco di prova è il viaggio del suo fondatore che, mentre osserva la Terra da lontano, dovrà porsi un altro limite, questa volta più alto del cielo.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast