La Palma, un mese dall'eruzione il vulcano non si ferma

19 ott 2021

Queste immagini risalgono allo scorso 19 settembre. È passato esattamente un mese e continua senza sosta l'attività del vulcano Cumbre Vieja, nelle Canarie. L'eruzione sull'isola di La Palma non accenna a fermarsi. I fiumi di lava continuano a scorrere lentamente verso il mare. Siamo in balia del vulcano - ha detto il Presidente delle Canarie. È l'unico solo che può decidere quando tutto questo finirà. In quattro settimane distrutti centinaia di ettari di terreno, quasi 2.000 edifici, la gran parte erano case e solo una tempestiva evacuazione ha scongiurato il pericolo di vittime. Finora 7.000 persone sono state costrette a fuggire, a lasciare le proprie abitazioni. Molti di loro bloccati sull'isola, dove negli scorsi giorni i voli sono stati dimezzati, cancellati. Il pericolo è rappresentato anche dalle decine di scosse di terremoto avvertite in superficie: la più forte, di magnitudo 4.6, è stata registrata domenica sera, poco prima della mezzanotte. Il Governo ha promesso milioni di euro per aiutare a ricostruire le infrastrutture danneggiate sull'isola a vocazione più che altro turistica e i cui introiti derivano da piantagioni di banane, sfumate in pochi giorni. Continua anche a peggiorare la qualità dell'aria, con gas nocivi e microparticelle vicino alla superficie terrestre. Le autorità locali raccomando di indossare le mascherine FFP2, specialmente chi è affetto da disturbi respiratori.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast