Aereo caduto a Teheran, Iran ammette: abbattuto per errore

11 gen 2020

È arrivato direttamente dall'Ayatollah Khamenei l'ordine di dire la verità sulla sciagura dell'aereo ucraino, abbattuto dopo il decollo dallo scalo di Teheran. Non appena informata, la guida suprema dell'Iran, ha imposto al Governo che i risultati dell'indagine fossero portati a conoscenza del popolo esplicitamente e onestamente. E così è stato, dopo giorni di smentite sempre più difficili da sostenere. "Un errore imperdonabile", così Hassan Rouhani in un post, sul suo account Twitter. La Repubblica islamica dell'Iran si rammarica profondamente, scrive, per questo errore disastroso. Parole che pesano e tanto, per ammettere quello che da subito era diventato un sospetto, il volo 752 dell'Ucraina Airlines, mercoledì mattina, è stato abbattuto da un missile terra-aria. L'antiarea iraniana l'ha di fatto scambiato per un caccia statunitense. Poco dopo l'attacco alle basi militari statunitensi in Iraq, spiega il comunicato dell'esercito di Teheran, diffuso dalla TV di stato, il sistema di difesa aereo è entrato in allerta per contrastare possibili ritorsioni da parte americana. Un errore che secondo il ministro degli esteri dell'Iran Zarif, è derivato dal momento di crisi causato dall'avventurismo degli Stati Uniti, ma se Zarif punta il dito Rohani si scusa e assicura che coloro che sono coinvolti nello schianto, saranno identificati e processati ed è quanto ha chiesto il presidente ucraino Zelensky, la punizione dei colpevoli e il pagamento di indennizzi ai familiari delle 176 vittime, anche Justin Trudeau, primo ministro del Canada, paese di provenienza di 57 delle vittime della sciagura, auspica che Teheran stabilisca le precise responsabilità della tragedia. Una tragedia che non dovrà più ripetersi, afferma l'Ayatollah che ha chiesto alle forze armate di rimediare a negligenze e carenze nei sistemi di difesa del Paese.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.