Mar Nero, russi contro nave britannica in Crimea. VIDEO

23 giu 2021

Le due versioni, quella russa e quella britannica, rispecchiano fedelmente le diverse visioni, non semplicemente su quanto avvenuto in queste ore nel Mar Nero, ma su chi abbia la sovranità sullo stesso. Dall'annessione unilaterale nel 2014 della Crimea da parte di Mosca, con un referendum non riconosciuto però dai paesi occidentali, quel che accade al largo del territorio conteso all'Ucraina muove, infatti, con estrema rapidità animi ed armamenti russi. Che parlano perciò di provocazione britannica tale da portare a colpi di artiglieria pesante navali ed aerei contro un cacciatorpediniere Defender della Royal Navy. Colpi però di avvertimento necessari comunque, secondo Mosca, per far cambiare rotta ad una nave militare troppo vicino alla Crimea. Da Londra, però, arriva la secca smentita: nessun colpo, afferma la Difesa britannica è stato sparato contro la Defender. L'unità della Royal Navy stava conducendo un passaggio che il Governo di Sua Maestà definisce addirittura innocente, in quelle che indica come "acque territoriali ucraine", agendo dunque nel rispetto del Diritto Internazionale. Insomma se colpi ci sono stati erano quelli che Mosca avrebbe sparato per un'esercitazione già programmata, non erano contro la Royal Navy che, soprattutto, si trovava non in territorio russo ma in Ucraina. Intanto però l'addetto militare dell'Ambasciata britannica a Mosca è stato convocato dalla difesa russa. Mentre il governo di Kiev afferma: serve una nuova qualità della cooperazione tra Ucraina e NATO nel Mar Nero e, a ben guardare la mossa britannica, forse questo tipo di cooperazione è già iniziato.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast