Marte, l'atterraggio di Perseverance e la voce del Pianeta

23 feb 2021

La voce di Marte, catturata per la prima volta da uno dei microfoni del Rover della Nasa Perservance, atterrato sul pianeta rosso alla ricerca di primordiali forme di vita. Il rumore del vento e il ronzio del Rover si mescolano in un'unica traccia audio amplificata dalla magnifica desolazione dei crateri Jazero, luogo dell'ammartaggio di Perseverance che per giorni abbiamo visto in una simulazione dell'agenzia spaziale americana divenuta finalmente realtà. Grazie a un video che svela la vertiginosa discesa di errore ripresa da diverse telecamere piazzate dalla Nasa a bordo della sonda. Occhi che si attivano dopo l'entrata nell'atmosfera del pianeta rosso, si vede il dispiegamento del paracadute supersonico, il suolo di Marte che si avvicina e il Rover che finalmente tocca terra. Sette minuti di puro terrore vissuti in sospensione e al buio sulla Terra dal centro di controllo di Pasadena della Nasa che adesso si pongono in una sequenza da film muto, priva di suoni, dove il silenzio, interrotto solo dal vento del pianeta, resta l'unica possibile colonna sonora.

pubblicità