Metoo, Biden: non ho fatto nulla di male ma cambierò

04 apr 2019

Ho sempre creduto governando con onestà che la vita in ambito politico sia una questione di connessione, di connessione con le persone. Questo non cambierà, ma sarò più rispettoso dello spazio personale delle persone. Dopo giorni di accuse e speculazioni Joe Biden ha deciso di rispondere alle donne che recentemente hanno denunciato suoi comportamenti inappropriati. La prima è stata l’ex candidata democratica, Vicegovernatore del Nevada, Lucy Flores, che ha rivelato di essersi sentita a disagio e imbarazzo quando cinque anni fa l'ex Vicepresidente durante un comizio le appoggiò le mani sulle spalle e le diede un bacio dietro la testa. Dopo di lei altre tre donne si sono fatte avanti e sempre sulla base di sensazioni spiacevoli, scatenate da gesti comunque non violenti che non possono neanche essere qualificati come vere e proprie molestie. Tuttavia Biden ha voluto sottolineare il suo impegno in prima linea per i diritti delle donne, pur riconoscendo di aver sempre fatto politica in questo modo, cercando il contatto fisico di un abbraccio, di una stretta di mano, di una pacca sulle spalle, sia con le donne che con gli uomini che ha incontrato nella sua lunga carriera a Washington. Con questo video su Twitter ha ammesso che le cose adesso sono diverse, che c'è una maggiore sensibilità, che i limiti da non oltrepassare sono stati giustamente ridefiniti in epoca di #MeToo e che, seppure da parte sua non c'è mai stata alcuna malizia, è arrivato il momento di cambiare, ancor di più guardando alla corsa per la Casa Bianca per il 2020 su cui Biden, favorito dai sondaggi, non ha ancora sciolto la riserva.

pubblicità

Vuoi vedere altro ?

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.