Morte Floyd, una legge contro gli abusi della polizia

07 giu 2020

Da un lato Houston con l'ultimo saluto a George Floyd prima di essere sepolto nello stesso cimitero fuori città dove si trova la madre, dall'altro lato, Minneapolis, la città dove il 25 maggio è stato ucciso dove Derek Chauvin, l'agente che con il suo ginocchio lo ha soffocato, apparirà per la prima volta davanti al giudice, tutto questo contemporaneamente, mentre centinaia di migliaia di persone continuano a protestare in America per chiedere giustizia e la fine delle brutalità da parte della polizia. E qui a Washington i democratici del congresso sveleranno una proposta di legge per rendere più facile perseguire gli abusi della polizia. Intanto il Presidente degli stati Uniti Donald Trump ha ordinato il ritiro della guardia nazionale dalla capitale. Un Trump che però deve far fronte ad un crescente malumore distacco tra i repubblicani dopo la gestione della crisi da coronavirus in America e quella a seguito della morte di Floyd, l'ex Presidente George W. Bush ha comunicato che non appoggerà Trump alle elezioni, così come il senatore dello Utah Mitt Romney. Mercoledì l'altro giorno importante, uno dei fratelli di Georg Floyd testimonierà davanti al congresso, sarà la prima udienza del Congresso sulla riforma delle forze dell'ordine dopo la morte di suo fratello.

pubblicità
pubblicità