Nba, Tranquillo: si fa la storia del rapporto sport-politica

27 ago 2020

È senza precedenti per tantissimi motivi. Uno di questi motivi è che è un atto che nasce da quella che noi chiameremmo normalmente componente sindacale di una grande impresa di una multinazionale, magari non per dimensioni o numero di addetti, ma sicuramente per giro d'affari e per la presenza in cinque contenti, dicevo, un'iniziativa della forza lavoro della componente sindacale viene fatta propria e controfirmata dalla proprietà, dagli azionisti, da NBA, che sull'istanza dei giocatori di boicottare la prima e poi anche la seconda, la terza partita in programma per oggi, ha praticamente controfirmato la decisione dicendo "noi rinviamo questa partita e lo rimetteremo in calendario nei prossimi giorni". Un atto storico senza precedenti di estrema forza e squisitamente politico. Anche questo, direi, è un fatto. Lebron James, il giocatore di riferimento non solo per la comunità afroamericana, ma per tutta la pallacanestro mondiale, ha fatto un tweet con un insulto molto pesante rivolto a "this man", sicuramente Donald Trump, chiedendo cambiamento e dicendo "non ne possiamo più". Adesso, sempre stando alle notizie, alle 2 ora italiana e alle 8 ora di Orlando, è prevista una riunione plenaria con tutti i giocatori, tutti gli allenatori e onestamente, sentendo un po' le persone che si stanno preparando a entrare in questa riunione, neanche loro sanno rispondere in questo momento alla domanda che ci stiamo facendo tutti e si stanno facendo anche loro, ovvero "where do we go from here?", dove andiamo da qui, qual è il prossimo passo. Bene, probabilmente non giocheranno neanche domani, però, tutto questo si infila in una situazione psicologica molto difficile all'interno della bolla che sta tenendo sicuramente, ma sta mettendo a dura prova i nervi di tutti e la situazione Kenosha è stato di emergenza, due morti dopo il ferimento di Jacob Blake e la guardia nazionale è stata inviata sul posto, quindi quello che succederà tra un paio d'ore a Orlando detterà probabilmente non solo la storia dell'NBA di quest'anno, quello sicuramente, ma forse anche la storia del rapporto tra politica e sport per i prossimi anni. Credo che siamo in quel tipo di territori.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast