Nuova Commissione UE, Parlamento boccia francese Goulard

10 ott 2019

Un sonoro schiaffo a Emmanuel Macron e una battuta d'arresto per Ursula von der Leyen. La bocciatura della commissaria designata dalla Francia, Sylvie Goulard, da parte dell'europarlamento è arrivata con un voto ad ampia maggioranza. Goulard, fedelissima di Macron e con una lunga esperienza a Bruxelles, è inciampata in due indagini relative al suo passato da eurodeputata: una per l'assunzione di un suo assistente e l'altra per una consulenza a pagamento. Gli stessi scandali che l'avevano costretta in Francia alle dimissioni da Ministra della Difesa, ma che evidentemente l'inquilino dell'Eliseo non vedeva come un ostacolo per il ruolo da commissaria. Ma a pesare sul voto dell'europarlamento anche una serie di fattori politici: l'insofferenza verso Macron, che aveva affossato il candidato ufficiale dei popolari per la Commissione europea, Manfred Weber, e con lui l'intero processo basato sui capilista europei. Poi le vendette incrociate tra popolari, socialisti e liberali per le precedenti bocciature dei commissari proposti da Ungheria e Romania, i cui posti sono ancora vacanti. Infine la contrarietà, soprattutto tedesca, alle maxi deleghe assegnate alla Goulard, che avrebbe riunito su di sé industria, mercato interno, difesa e comunicazioni. Troppo per una Francia che ha già ottenuto la guida della BCE con Christine Lagarde. Proprio Macron ora è furioso. Definisce Goulard vittima di una bassezza e scarica le responsabilità su von der Leyen, alla quale – dice - la Francia aveva proposto tre nomi tra cui scegliere. E ora la Presidente eletta ammette che per riempire le tre caselle rimaste vuote potrebbe servire effettivamente del tempo, il che significa che l'entrata in carica della nuova Commissione, prevista per il prossimo 1° novembre, potrebbe slittare anche di un mese.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.