Papa: stiamo attenti, la democrazia arretra. VIDEO

04 dic 2021

Grecia memoria dell'Europa, la chiama Papa Francesco, culla della nostra civiltà. Bergoglio vi arriva dopo i due giorni a Cipro, la domenica sarà dedicata al campo migranti di Lesbo e alla Messa ma il sabato tanti gli appuntamenti ad Atene. Con la Chiesa Ortodossa ci sono stati tanti errori in passato, dice, evitiamoli per il futuro e con i vescovi, preti e religiosi cattolici, questa è una Chiesa piccola ma è proprio dalle cose piccole che nascono le grandi. Ma il primo estremamente significativo incontro nella capitale è con le autorità politiche. E quando il Papa arriva qui nel palazzo presidenziale un grande silenzio in rispetto a Francesco, il Papa Cattolico che viene a incontrare la Grecia. Francesco tiene, anche se fatta in tono umile, una raffinata lezione politica e nel paese dove è nata, nell'era d'oro di Pericle la democrazia, lancia un vero grido di allarme. "Qui l'uomo ha preso coscienza di essere un animale politico e in quanto parte di una comunità ha visto negli altri non dei sudditi ma dei cittadini con i quali organizzare insieme la polis. Qui è nata la democrazia. La culla millenni dopo è diventata una casa, una grande casa di popoli democratici. Mi riferisco all'Unione Europea e al sogno di pace e fraternità che rappresenta per tanti popoli." L'Unione Europea è lacerata da nazionalismi, bloccata e scoordinata e questo preoccupa, dice, e cita Alcide De Gasperi. La politica buona è quella che difende le fasce più deboli, la polarizzazione che anima la democrazia rischia di esasperarla e Francesco parla anche di ambiente. Gli impegni assunti non siano solo di facciata ma rispettati e della pandemia. Le autorità devono prendere opportuni provvedimenti per la campagna vaccinale. Parla di migranti, il temporeggiare europeo perdura. La Comunità Europea lacerata da egoismi nazionalistici non riesce ad avere una visione d'insieme.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA